Italiano

Denuncia di nascita

La dichiarazione di nascita può essere resa, esibendo un documento di riconoscimento e l'attestazione di nascita in originale:

a) al Direttore sanitario del Centro di nascita, entro 3 giorni dall'evento

b) all'ufficio dello stato civile del Comune nel cui territorio è avvenuto il parto, entro 10 giorni dall'evento.

c) all'ufficio dello stato civile del Comune di residenza dei genitori, entro 10 giorni dall'evento. Nel caso in cui i genitori non risiedano nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra loro, nel Comune di residenza della madre. Il neonato viene sempre iscritto all'anagrafe della madre.

In caso di:

unioni legittime (persone coniugate tra loro): può presentarsi uno qualunque dei due genitori od un loro procuratore speciale (con atto notarile).

unioni naturali (persone non coniugate): devono presentarsi insieme entrambi i genitori che intendono riconoscere il neonato o solo il genitore che intende fare il riconoscimento.

se un bambino nasce morto, o se nasce vivo ma muore prima che sia dichiarata la nascita, la relativa dichiarazione va resa esclusivamente all'ufficiale dello Stato Civile del Comune nel cui territorio è avvenuto il parto.

può essere resa unicamente agli uffici ed entro i termini indicati nei precedenti punti a) e b), la nascita di un bambino figlio di:

- genitori stranieri residenti all'estero e solo domiciliati in Italia.

- genitori italiani compresi nell'A.I.R.E. - Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero - di un qualsivoglia comune.