Italiano

SEZIONI ELETTORALI

Al fine di una migliore gestione del corpo elettorale, il territorio Comunale può essere suddiviso in sezioni elettorali e ogni sezione ha una propria circoscrizione che comprende tutte le aree di circolazione (corsi, vie, piazze, vicoli, larghi, ecc.) o parte di esse comprese in una in una determinata parte del Comune. Il Comune di Villa Vicentina ha un’unica sezione elettorale. Per ogni sezione è istituito un ufficio elettorale o seggio. L'ufficio elettorale di sezione, in occasione di consultazioni elettorali, è composto da un presidente, da quattro scrutatori (ridotti a tre per i referendum) e da un segretario, scelto dal presidente. Il seggio elettorale di Villa Vicentina si trova presso l’edificio dell’ex scuola elementare in via Duca d’Aosta n. 24.

Liste elettorali

Le liste elettorali, di ciascun Comune, si distinguono in generali (che comprendono tutto il corpo elettorale) e sezionali (che comprendono solo gli elettori assegnati a ciascuna sezione in cui è ripartito il territorio del Comune); liste aggiunte (Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Parlamento Europeo, Unione Europea). L'iscrizione o la cancellazione dalle liste avviene d'ufficio al verificarsi delle condizioni previste dalla normativa:

compimento del diciottesimo anno di età

emigrazione o immigrazione da altro Comune

perdita o riacquisto della cittadinanza

perdita o riacquisto della capacità elettorale, ecc.

Revisione delle liste elettorali

Le liste elettorali devono essere costantemente aggiornate ed a questo fine sono previste le revisioni, a scadenza determinata e con procedure identiche in tutti i comuni italiani, che si distinguono in semestrali, dinamiche ordinarie e dinamiche straordinarie. Ognuna ha adempimenti e tempi prestabiliti dalla normativa vigente.

Con la revisione semestrale, vengono iscritti coloro che compiranno il diciottesimo anno di età nel semestre successivo. Vengono cancellati coloro che sono stati cancellati dallo schedario dell'anagrafe della popolazione residente, per irreperibilità in occasione del censimento generale della popolazione od a seguito di ripetuti accertamenti; coloro che sono stati cancellati dall'anagrafe degli italiani residenti all'estero per irreperibilità presunta, al compimento del centesimo anno di età a seguito di due rilevazioni degli italiani residenti all'estero.

Mentre con la revisione semestrale si procede all'iscrizione dei minori di età, la revisione dinamica ordinaria riguarda o coloro che sono già elettori o i maggiori di età che per qualsiasi motivo non sono iscritti sulle liste elettorali. Le revisioni dinamiche ordinarie sono due e si attuano nei mesi di gennaio e luglio. Con la prima tornata da effettuarsi nella prima decade di gennaio e luglio si procede alle cancellazioni (cancellazioni per decesso, trasferimento di residenza in altro Comune, perdita della cittadinanza italiana, perdita della capacità elettorale), con la seconda tornata da tenersi nella terza decade degli stessi mesi si procede alle iscrizioni (per immigrazione, per riacquisto della capacità elettorale e per motivi diversi dal compimento del diciottesimo anno di età). In occasione di consultazioni elettorali si effettua la revisione dinamica straordinaria, con termini abbreviati suddivisa in quattro parti al fine di avere le liste elettorali il più possibile aggiornate. Successivamente all'ultima scadenza (otto giorni prima della pubblicazione del manifesto di indizione dei comizi elettorali per le cancellazioni, trentesimo giorno antecedente il voto per le iscrizioni, quindicesimo per i decessi) non è più possibile variare le liste elettorali per la consultazione elettorale in corso.